• Meravigliose foto (anatomiche) brutte con commento

    foto brutte con commento, museo cere anatomiche, Bologna, parole take away, weird, corpo umano

    #FotoBrutteConCommento al Museo delle cere anatomiche Luigi Cattaneo di Bologna: tra cult of weird e pietas

    Come per quasi tutti gli adolescenti che hanno vissuto la nascita del web, uno dei siti da me più visitati a botte di 56k è stato rotten.com: noi che 10 anni prima ci scambiavano le mai rimpiante abbastanza figurine degli Sgorbions finalmente potevamo provare il vero schifo del corpo umano senza tabù e senza troppi rimpianti morali. Siamo fatti così ma prima o poi siamo fatti peggio…

    Oggi, abituati alle decapitazioni e alle Malattie Imbarazzanti da divano, quasi mi fa tenerezza quel pudore nel sussurrare alla mia compagna di banco:  “hai visto quello putrefatto?”

    foto brutte con commento, museo cere anatomiche, Bologna, parole take away, weird, corpo umano

    Il mio percorso formativo mi ha forse portata ad ignorare quella che può essere l’impietosa e imprevedibile varietà della vita reale, parentesi cacca di bimbo esclusa: non posso purtroppo dire lo stesso della mia storia personale. Vivo quindi a metà, tra interesse per la Natura matrigna e sentimenti di sconforto che possono sfociare in picchi di ipocondria quando le informazioni scientifiche superano le mie basse capacità di comprensione.

    foto brutte con commento, museo cere anatomiche, Bologna, parole take away, weird, corpo umano

    Chiusa la breve parentesi su Rotten – credo che continuare sarebbe stato patologico… – e mai saziata la mia curiosità, ho finalmente scoperto che anche per noi laici della scienza esistono spazi dove celebrare il cult of weird in maniera sicura: vere e proprie camere delle meraviglie online che pur offrendo anche lo spettacolo del freak  appagano la voglia di sapere in maniera etica e soddisfacente. foto brutte con commento, museo cere anatomiche, Bologna, parole take away, weird, corpo umano

    In particolare mi sento di segnalare due risorse italiane evergreen che sono diventate un must non solo tra gli appassionati del genere:

    Bizzarro Bazar: blog dedicato al bizzarro, macabro e meraviglioso che vi porterà dolcemente all’altro mondo.

    A renderlo speciale non è solo il clamore che suscitano le storie proposte ma anche uno stile di scrittura unico ed appassionante dotato di un’accuratezza enciclopedica ricca di fonti e approfondimenti. Gente  che vorresti baciare in fronte ad ogni post per la sua capacità di offrire una versione che supera la banalità del freak show ma non incolpa il lettore che vuole meravigliarsi.

    Il corpo umano: piattaforma multicanale dedicata alla meraviglia del corpo umano. In salute e in malattia, finché morte non autopsia.

    Nasce come pagina Facebook creata da uno studente di medicina e resiste nonostante le continue segnalazioni da parte di chi proprio non riesce ad accettare che l’appendicite possa esplodere. Attualmente le immagini e le spiegazioni proposte sono consultabili anche sul sito internet e sull’omonima app: continuo a preferire lo shock quotidiano offerto dalle foto in sala operatoria con relative spiegazioni e discussioni tra esperti, studenti e instancabili utenti comuni.  

    foto brutte con commento, museo cere anatomiche, Bologna, parole take away, weird, corpo umano

    La vita è scandalosamente meravigliosa

    Quando due anni fa anche a Bologna è arrivata la celebre mostra Body Worlds, come era prevedibile per un’esposizione di questo tipo, l’opinione pubblica si è divisa a metà tra apprezzamento per l’opera di  Gunther von Hagens  insinuazioni sulla pornografia scientifica. É chiaro che la chiave dell’ambiguità sta nell’uso dei corpi veri prestati all’occhio di un vastissimo pubblico. Ma quel genere di esposizione è in un certo senso sempre stato anche a disposizione del pubblico, soprattutto a Bologna, dove il Baldacchino degli “spellati” nel teatro anatomico dell’Archiginnasio ben rappresenta la celebrazione di ars et scientiae: il tempo ci ha permesso di superare e contestualizzare comprendendo che non c’è scandalo alcuno nell’interesse diffuso per i segreti del corpo svelati anche ai profani. Le collezioni anatomiche non sono una rarità neanche in Italia e spesso custodiscono le spoglie non solo di donatori spontanei, anzi: tra quei “pezzi” di sconosciuti, capita di chiedersi che ne è stato della mamma del ciclope e cosa aveva fatto di così grave quel condannato per meritarsi la pena eterna di cranio in vetrina.

    Ma è la stessa pietà che muove da secoli gli scienziati e li mette in condizione di ambire a superarsi ogni giorno…

    foto brutte con commento, museo cere anatomiche, Bologna, parole take away, weird, corpo umano

    foto brutte con commento, museo cere anatomiche, Bologna, parole take away, weird, corpo umano

    foto brutte con commento, museo cere anatomiche, Bologna, parole take away, weird, corpo umano

    Hic est locus ubi mors gaudet succurrere vitae

    Con questi pensieri, e credo anche uno stimolo aggiuntivo offerto dalla serie tv The Knick, ho provato un particolare interesse nel visitare il Museo delle cere anatomiche Luigi Cattaneo in occasione della Bologna Art City White Night: ancora una volta, scienza e arte come due forze complementari, si sono offerte alla mia terrena curiosità.

    All’esposizione di cere e reperti anatomici si aggiungeva poi la toccante mostra Succurrere Vitae allestita negli spazi dell’ Antica Sala Anatomica.

    foto brutte con commento, museo cere anatomiche, Bologna, parole take away, weird, corpo umano

    foto brutte con commento, museo cere anatomiche, Bologna, parole take away, weird, corpo umano

    foto brutte con commento, museo cere anatomiche, Bologna, parole take away, weird, corpo umano

    Purtroppo l’unico tributo che posso offrire è questa serie di #FotoBrutteConCommento che come avrete capito non è adatta ad un pubblico sensibile e non merita di subire la solita serie di commenti sagaci.

     

     

     

    Commenti Take Away

    commenti

    Sonia Calamiello

    Appassionata di comunicazione, curiosa sempre, con una leggera tendenza alla tuttologia. Vendo parole, ma il blog è gratis per tutti.

Comments are closed.