• #Escile, #Brexit, #NoMariaIoEsco: dai social!

    lasciare facebook, eliminare profilo, social exit, social network, parole take away

    La #SocialExit è davvero possibile? E quali sono i benefici e le conseguenze del lasciare definitivamente la Comunità del Popolo dei Social?

    Più va via più e ritorna cos’è? Il verbo USCIRE.

    Uscire dall’Europa, dagli Europei di calcio, dallo studio di Maria… “uscire” le tette, le palle, da soli o in compagnia, perché è estate di stare in casa su Facebook non ci va più.

    Ma la #SocialExit, l’uscita dai social network, conviene o no?

    Pare che ormai che l’atto più ribelle nei confronti della vita sociale sia ormai quello di abbandonare la vita social.

    Se per VIP e social star può fare notizia l’addio ai selfie su Instagram o ai cinguettii su Twitter, nella comune quotidianità credo che tutti abbiamo provato l’esperienza di voler sopprimere il nostro profilo Facebook, o abbiamo assistito tra il divertito e l’impietosito allo sfogo di qualche amico che annunciava il proprio addio agli status.

    In buona parte dei casi si tratta di scatti momentanei seguiti da ritorni con la coda tra le gambe o carichi di provocazioni: come se niente fosse. 

    Per abbandono definitivo non intendo l’atto di lasciare il profilo inattivo, ma l’impegno nell’eliminazione dei propri account Facebook, Instagram o Twitter… Sparire, tornare alle origini fuori dalla comunità del “popolo del web”.

    Perché dire addio ai social network?

    Escludendo i motivi legati a stalking e cyberbullismo, questo “bisogno di libertà” è più che comprensibile e spesso si riconduce ad alcuni pensieri ricorrenti:

    Non voglio far sapere i fatti miei

    • Non ho niente  da dire: la mia presenza sui social network non influisce sul mio lavoro, i miei contatti affettivi, i miei interessi e la mia vita sociale.
    • Perché c’è stato un cambiamento importante nella mia vita (in positivo o in negativo) che mi porta a ritenere la mia presenza sui social network inutile/dannosa/inopportuna.

    Non voglio sapere i fatti altrui

    • Mi provocano sentimenti negativi: fastidio, frustrazione, rabbia, invidia ecc…
    • Mi fanno perdere tempo.

    Sostanzialmente si tratta di scegliere di non volere interagire col prossimo attraverso questi mezzi, neanche per origliare: non significa essere asociali, non significa non essere moderni, né significa essere analfabeti funzionali.  

    Cosa ti perdi se lasci i social network?

    Le conseguenze di abbandonare definitivamente i social network non sono a mio parere così catastrofiche e in genere si riconducono per l’utente comune a:

    • Non essere più aggiornati in tempo reale sulle fenomeni virali: cronaca, curiosità, ironia social e bufale. 
    • Non essere reperibili da chi usa solo questo come canale di contatto.
    • Non poter partecipare ad alcuna iniziativa che preveda l’utilizzo di un canale social: sondaggi, commenti, mobilitazioni, concorsi, promozioni

    In pratica si tratta di far piangere i marketers.

    #SocialExit senza rancore: le regole per uscirne

    • Non cancellare i tuoi profili social se sei in preda alla rabbia o ad altri facili sentimenti negativi. Se invece tendi ad abusare di alcolici o sostanze stupefacenti cancellare il profilo mentre sei fatto potrebbe essere il primo passo verso la vera riabilitazione: pensaci!
    • Se sei sentimentale assicurati di poter salvare  fotografie, video, messaggi carini.
    • Accertati di avere effettivamente i tuoi contatti utili in rubrica. Non aspettarti che gli altri si precipitino a mandarti un sms con i propri recapiti perché hanno letto un tuo status.
    • Nel caso tu voglia fare un post per avvisare che non sarai più attivo, evita toni polemici, volgari, eccessivi: ormai dei pietismi e delle polemiche non dovrebbe fregartene più niente, o no? 
    • Tieni duro e non voltarti. MAI. Esiste un “periodo cuscinetto” in cui potrai eventualmente recuperare i tuoi account. Trova qualcosa di meglio da fare.                                  

      Se non hai ancora soppresso il tuo profilo 

          puoi condividere questo post!

    #TheGustiBus,

    se condividi lo gustano tutti

                                                  …e te ne vai alla grande!

    Commenti Take Away

    commenti

    Sonia Calamiello

    Appassionata di comunicazione, curiosa sempre, con una leggera tendenza alla tuttologia. Vendo parole, ma il blog è gratis per tutti.

    Post Tagged with ,
Comments are closed.